Archivi dichiarati

 
Gli archivi privati dichiarati di interesse storico particolarmente importante dalla Soprintendenza Archivistica per la Basilicata

N.

Denominazione dell'Archivio

Luogo di conservazione

Estremi cronologici dei documenti

Notizie sulla consistenza qualitativa e quantitativa

 

1

Famiglia Pipponzi

      Pietragalla  (PZ)

secc. XVII-XIX

5 pergamene, 1 filza di documenti e manoscritti cartacei di atti privati.

 

 

2

Famiglia Cerabona

Matera

1535-1736

4 pergamene di atti privati.

 

 

3

Famiglia G. Fortunato

Rionero in Vulture  (PZ) Biblioteca  Comunale

1853-1903

Documenti  della famiglia G. Fortunato.

 

4

Famiglia Saraceno

Atella (PZ)

secc. XVIII-XX

Documenti della famiglia Saraceno.

 

 

5

Famiglia Cascini di Carbone (PZ)

Potenza  - Archivio di Stato

1577-1741

2 platee relative al monastero di rito greco intitolato ai Santi Elia e Anastasio dell'ordine basiliano.

 

6

Famiglia  Di Ciesco

Venosa (PZ)

secc. XIX-XX

1 platea di S. Marco in Venosa,  10 volumi di trascrizioni di sinodi e di documenti pergamenacei non più esistenti e documenti sciolti.

 

7

Famiglia Santangelo

Venosa (PZ)

secc. XVIII-XX

Testamenti, titoli di proprietà, capitoli matrimoniali, amministrazione beni e privilegi di papa Pio XI all'Oratorio di famiglia.

 

8

Famiglia Pinto

Venosa (PZ)

secc. XVIII-XX

Testamenti, atti di Stato civile, albero genealogico, atti relativi alle proprietà di famiglia e alla loro gestione atti relativi all'attività dell'avv.to Gerardo Pinto.

 

9

Società Industriale "Traficante s. r.l."

Rionero in Vulture (PZ)

secc. XIX-XX

Documenti sull'attività industriale della società Traficante nel settore dell'imbottigliamento di acque minerali.

 

10

Famiglia Vosa

Acerenza (PZ)

secc. XVIII-XX

Atti relativi alle cariche politiche e religiose della famiglia. [inventario]

 

 

11

Casa della Divina Provvidenza don Uva

Potenza

1958-

Fascicoli relativi ai ricoveri che documentano l'attività dell'Ospedale Psichiatrico di Potenza realizzato da don Pasquale Uva (1883-1955)  nell'ambito delle numerose attività caritative svolte dall'Opera religiosa da lui fondata.

 

12

Società Operaia di Mutuo Soccorso di Montalbano Jonico

Montalbano Jonico (MT)

1880-

Documentazione integrale  relativa all'attività mutualistica della società. [inventario]

 

13

Congrega della SS.ma Immacolata e del Pio Monte dei Morti

Montalbano Jonico (MT)

secc. XVIII-XX

18 buste di documenti relativi all'attività della Confraternita.

 

14

Tommaso Pedio 

  Potenza       Archivio di Stato

secc. XIX-XX

140 pezzi che testimoniano la proficua ed intensa attività del prof. Tommaso Pedio, avvocato, studioso, ricercatore e docente universitario, utilizzati   per numerosi studi di storia locale e nazionale.

 

15

Famiglia Corbo

Avigliano (PZ)

secc. XV-XIX

L'archivio, importante fonte per la storia della Basilicata e di Avigliano in particolare, è costituito da 50 faldoni di carte e pergamene. [inventario]

 

16

Famiglia Nugent

Irsina (MT) - Archivio diocesano

secc. XVIII-XX

Amministrazione beni e gestione delle attività agricole della nobile e antica famiglia Nugent di Montepeloso (ora Irsina). [inventario]

 

17

Banca Popolare del Materano

Matera

1881-

Documentazione contabile attestante l'attività svolta nell'arco di oltre un secolo: statuti, bilanci, libri assemblee, delibere Consiglio di Amministrazione, Collegio sindacale, Comitato esecutivo.

 

18

Famiglia Sansone 

Bella (PZ)

1750-1950

Documentazione della famiglia Sansone residente a Bella ed a Napoli. Molti componenti hanno occupato cariche pubbliche e svolto attività in prestigiose professioni. L'archivio contiene documenti relativi agli avvenimenti del 1799 a Bella e in Basilicata.

 

19

Briscese

   Venosa (PZ)  Biblioteca comunale

1691-1954

L'Archivio, di proprietà del Comune di Venosa, è costituito dalla documentazione attestante l'attività di mons. Briscese, che aveva costituito un fondo documentario molto ricco.

 

20

Rondinelli

Montalbano Jonico (MT)

secc. XVI-XX

Materiale documentale raccolto da Prospero Rondinelli (1851-1929),  bibliotecario comunale, studioso e collezionista di antiche scritture e da lui donato al Comune. Le carte si riferiscono alla storia e ai personaggi di Montalbano Jonico. (6 perg., 12 faldoni). [inventario]

 

21

Società Operaia di Mutuo Soccorso di Matera

Matera

1866-       

Documentazione integrale  relativa all'attività mutualistica della società.  [Pubblicazione inventario]

 

22

Società Clinica Gavioli di Potenza

Potenza -  Archivio di Stato

1949-1968

Documentazione relativa all'attività della società; comprende anche l'archivio della Casa di Cura per chirurgia "Errico Nigro" di Viggiano rilevata da Federico Gavioli e risalente al 1949 (12bb., 57 regg.).

 

23

Società Operaio di Mutuo Soccorso di Avigliano

Avigliano (PZ)

1874-

Documentazione relativa all'attività della società (45bb., 71 regg., 1 vol. di singoli documenti rilegati). La Società possiede un patrimonio librario di circa 6000 volumi.

 

24

Giuseppe Buonsanti

Matera

1902-2002

 22262 negativi in bianco e nero dal fotografo Francesco Saverio Scalcione (1902-1993), che operò per conto   del Consorzio di Bonifica di Bradano-Metaponto e del genio Civile di Matera: le immagini documentano opere pubbliche realizzate, ma anche panorami, paesaggi, scolaresche, avvenimenti politici, ecc. Prima della sua morte Scalcione donò l'archivio al suo amico il geometra Buonsanti (3809 cartoline d'epoca, 50000 negativi realizzate da  Buonsanti).

 

25

Albino Pierro

Tursi (MT)

1940-1995

 Documentazione afferente quasi esclusivamente l'attività poetica di Albino Pierro: articoli di e su Pierro, raccolte di poesie con relative traduzioni in varie lingue,  articoli su personaggi della letteratura italiana pubblicati sulla stampa straniera (soprattutto svedese), corrispondenza, dischi 33 giri di musica folk.

 

 

 

 

26

 

 

 

Famiglia D'Amato-Cantorio

 

 

 

Irsina (MT)

 

 

 

1890-1950

 

 

 

Documentazione che riflette l'attività di gestione delle proprietà agricole dell'antica e nota famiglia D'Amato Cantorio ubicate in  Irsina e Ferrandina. [inventario]

 

 

 

 

27

 

 

 

Famiglia D'Amato-Cantorio

 

 

 

Ferrandina (MT)

 

 

 

1819-1950

 

 

 

Documentazione che riflette l'attività di gestione delle proprietà agricole dell'antica e nota famiglia D'Amato Cantorio. [inventario]

Foto D'amato Cantorio

27 bis

Rocco Mazzarone di Tricarico (MT)

Matera  - Archivio di Stato

1585-1955

L'archivio contiene preziose testimonianze di storia locale e del governo municipale ed ha una consistenza di n. 24 pezzi: manoscritti, dattiloscritti, frammento di manoscritto, microfilm.

 

28

Arciconfraternita San Rocco di Venosa

Venosa (PZ)

1883-1998

L'archivio attesta l'attività della Confraternita dalla sua fondazione ai giorni nostri.

 

29

Branchini

    Melfi (PZ)

secc. XIX-XX

 L'archivio costituito da circa 700 documenti del 19° e 20° secolo, è afferente famiglie lucane, fra le quali  la famiglia Aquilecchia. [inventario]

 

30

Carlo Alianiello

 

Tito (PZ)

1903-1981

Documentazione attestante l'attività di giornalista e scrittore  di Carlo Alianello.

 

31

Famiglia Battifarano

Nova  Siri Scalo (MT)

secc. XVIII-XXI

 Documentazione varia. [Pubblicazione inventario]

 

32

De Luca di Sasso di Castalda (PZ)

Potenza - Archivio di Stato

secc. XIX-1956

 Documentazione attestante l'attività di don Giuseppe De Luca, sacerdote di Sasso di Castalda.

 

33

Michele Janora

       Irsina (MT)

 

1499-1887

Documentazione prodotta e raccolta da Michele Janora nel corso della sua attività di ricercatore, storico e scrittore. [inventario]

 

34

Famiglia Rigirone

      Ferrandina (MT)

 

1749-1920

Documentazione della famiglia e della gestione di importanti attività agricole. [inventario]

 

35

Famiglia D'Errico di Palazzo San Gervasio (PZ)

Potenza - Archivio di Stato

secc. XVII-XIX

La documentazione riflette la vicenda di questa importante famiglia lucana la cui storia si intreccia con quella di Palazzo San Gervasio e della Basilicata. Gran parte della documentazione è costituita da testimonianze e vicende politiche di Agostino, Vincenzo e Camillo D'Errico. (4 pergamene, 12 faldoni e 4 volumi)

 

36

Comitato Nuovo Ospedale di Matera

Matera - Archivio di Stato

1990-2001

L'archivio conserva la documentazione dell'attività svolta dal Comitato per l'Ospedale di Matera costituito nel 1990, del quale il dott. Giuseppe Augusto Guerricchio ne era il responsabile.

 

37

Famiglia Fulcoli

 

    Pietragalla   (PZ)

1897-1978

Documentazione del prof. Luigi Fulcoli, maestro di musica e del figlio Giacomo, medico

 

38

Famiglia Filizzola di Nemoli (PZ)

Potenza - Archivio di Stato

secc. XVII-XX

L'archivio riguarda la storia della famiglia Filizzola, molto nota e importante in Basilicata nei secc.XVII-XIX, in quanto imparentata  con altre famiglie gentilizie, fra le quali Alberti, Barone, Mandarini. L'archivio permette di seguire la storia sociale, economica, politica della zona ed i collegamenti con la storia regionale e nazionale; si evince la storia dei patrimoni fondiari confluiti, la storia delle famiglie imparentate, il ruolo pubblico dei Filizzola.

 

39

Famiglia Catenacci di Rionero in Vulture

Potenza - Archivio di Stato

1927-1932

Materiale documentario appartenente all'archivio della famiglia Catenacci  di Rionero in Vulture . Consta di n. 2 faldoni: 1) n. 35 lettere di Giustino Fortunato e 71 lettere di Anna Fortunato a Gennaro e Aida Catenacci; 2) atti vari della famiglia Catenacci.

 

40

Famiglia Putignani e Armento

Tricarico (MT)

secc. XVI-XIX

Documenti delle due famiglie, n. 3 pergamene e 184 documenti cartacei, carte sciolte, fascicoli, manoscritti e 1 platea.

 

41

Famiglia Albini di Montemurro (PZ)

Potenza - Archivio di Stato

secc. XIX-XX

Archivio di famiglia. Spiccano per il ruolo svolto nel corso del risorgimento lucano i due fratelli, Giacinto e Nicola. 4 faldoni.

 

42

Guido Spera

Matera

1886-1956

L'archivio, che permette di ricostruire l'impegno di G. Spera sia nel campo dell'arte che in quello dell'agricoltura, raccolto in una quindicina di scatole, è costituito da foto di campagne lucane, di famiglia, manoscritti e dattiloscritti di opere pubbliche, schizzi, vignette, riviste periodiche e corrispondenza con familiari ed autorità.

 

43

Domenico Delicio

Matera

1940-1975

Un archivio cartaceo conservato in 10 faldoni, materiale audiovisivo e  9 album di fotografie documentano l'attività politico-sindacale di Domenico Delicio (1920-1970), sindaco di Bernalda nell'immediato secondo dopoguerra.

 

44

Famiglia Bozza

   Melfi (PZ)

Secc. XVIII - XX

Manoscritti di testi letterari e poetici, registri di conti relativi ad attività agricole, raccolte di strumenti notarili, corrispondenza, carte sciolte, diari, manifesti, fotografie, ritagli di giornali, cartoline ed antichi volumi della famiglia Bozza di Barile che vede tra le figure di maggior rilievo: Angelo (1821-1903) medico, patriota, sindaco dal 1864 al 1867, e autore di pubblicazioni di storia locale; Alessandro  (1809-1888), avvocato in Napoli dal 1851 al 1862,assume successivamente incarichi prestigiosi di rilevanza nazionale nella pubblica amministrazione; Flaminio (1805-1882), dottore in utroque jure, sindaco di Barile nel 1860 e aderente al movimento liberale.

 
45

Domenico Notarangelo  

Matera 

Seconda metà del XX secolo 

 

Nell'archivio, che riflette l'attività di Domenico Notarangelo, dirigente del PCI, giornalista, corrispondente dell'Unità e appassionato di fotografia, si conserva materiale documentale relativo alle celebrazioni del bicentenario dei moti del 1799 in Puglia e Basilicata, all'attività del sindacato CGIL in Matera, e a tutte le lezioni tenutesi nella provincia di Matera dal 1946 ai giorni nostri, manifesti, tessere di partiti politici e di sindacati diversi, annate di giornali locali e nazionali, diverse migliaia di fotografie, pellicole negative, filmati in vari formati e libri.  

 

    

46

 Cineteca Lucana   

 Oppido Lucano (PZ) 

 

Secc. XVIII - XX secolo 

 Nata come raccolta di pellicole cinematografiche della famiglia Martino, la Cineteca Lucana  - associazione culturale senza fini di lucro,  costituitasi nell'anno 1998  per promuovere, valorizzare e diffondere il patrimonio culturale cinematografico nazionale e estero - ha immagazzinato  e gestisce una notevole quantità e varietà di materiale riguardante il cinema ed il "pre-cinema". Essa si caratterizza  per essere il luogo di conservazione di: lungometraggi, cortometraggi, trailers, visori,  "lanterne magiche", proiettori, macchine da presa e del suono, moviole, apparecchi fotografici, manifesti, fotografie, biblioteche e  fondi archivistici diversi provenienti  da donazioni e depositi  effettuati da enti, associazioni, case di produzione e soggetti privati le cui attività risultano essere strettamente legate ai settori del cinema e dello spettacolo.

   Scaffali Cineteca

 

 47

 

 

Vincenzo  Baldoni   Architetto

 

 

 

 Matera

Seconda metà  del XX secolo 

Oltre ad un considerevole numero di progetti su lucido, carta e cartoncino, l'archivio comprende una sessantina di cartelle contenenti allegati ai progetti, perizie, relazioni, capitolati, corrispondenza, materiale didattico e di studio, materiale fotografico ed audiovisivo.

Si conservano, inoltre, una decina di plastici e circa 150 schizzi e disegni artistici.  

 Schizzo

   foto Baldoni

 

 48

   Mons. Angelo Mazzarone

          Tricarico  

 1923-2013 

 Materiale documentale (agende, quadernetti, block notes, fogli sciolti, manoscritti, dattiloscritti, fotografie e registrazioni audio su cassette)  prodotto e raccolto da mons. Angelo Mazzarone, ecclesiastico a cui si riconosce - per i diversi incarichi rivestiti e per i moltepili rapporti  di amicizia e di studio intrattenuti con autorevoli personalità, servi di Dio, venerabili e teologi del Novecento -  un ruolo di primo piano nella storia della Chiesa italiana del XX secolo. Vicario generale dei Vescovi Zerrillo e Orofino della Diocesi di Tricarico, moderatore di Curia e arcidiacono della cattedrale, officiale del Tribunale ecclesiastico diocesano, predicatore, conferenziere, guida spirituale di sacerdoti e laici e scrittore Mons. Mazzarone fu cofondatore dell'Istituto secolare dei Sacerdoti Missionari della Regalità di Cristo (fondato nel 1935 da Padre Agostino Gemelli) e membro del Consiglio direttivo della Conferenza Mondiale degli isituti secolari partecipando in tale veste da protagonista al dibattito pre e post conciliare sugli Isituti Secolari. 

L'archivio di Mons. Mazzarone si articola in più fondi: "Mons. Angelo Mazzarone" (1923-2013), "Enrico Pieralli, Missionario del Pio Sodalizio dei Missionari della Regalità di Cristo" (1933-1934), "Giuliana Roggero, Missionaria del Pio Sodalizio dei Missionari della regalità di Cristo, poi Istituto Secolare delle Missionarie della Regalità di Cristo" (1933-1976), "Padre Angelo Cantons, Servo di Dio della Congregazione dei Missionari Figli del Cuore immacolato di Maria o Clarettiani2 (1940 - 2005). Strettamente connessa all'archivio è la ricca biblioteca che si compone di oltre 5.200 volumi, editi tra il 1859 e il 2007,  e di circa 2500 periodici

 17_Lettera Gemelli 1933